• La destra non vota la commissione contro l'odio razziale

    Nel giorno dell’approvazione al Senato della proposta della senatrice Liliana Segre di costituire la Commissione parlamentare contro l’odio razziale, la destra italiana in parlamento si astiene. Liliana Segre miracolosamente sopravvissuta ad Auschwitz, è incredula dichiara: “E’ incomprensibile chi ha votato contro la commissione sull’odio e poi mi ha applaudito”. La proposta meritava di essere votata anche da parte della destra che ha perso un’occasione unica per dimostrare di essere una destra liberale. Invece c’è un ritorno mostruoso al passato al nazifascismo. Come potrebbe essere altrimenti interpretato il silenzio, l’astensione, da parte del centrodestra. La Carfagna si dissocia è parla di tradimento dei valori fondanti di forza Italia che va a rimorchio e perde la propria identità.

    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Non biasimatela ha pagato con la vita

    "Sono veramente molto, molto dispiaciuta, mamma e papà, il mio viaggio verso una terra straniera è fallito. Sto morendo. Non riesco a respirare. Vi amo tanto. Mi dispiace, mamma". Sono le ultime parole di Pam Thi Tra My, 26 anni, vietnamita. I suoi familiari hanno ricevuto il suo straziante messaggio d’addio due ore prima che il container arrivasse al terminal di Purfleet, in Inghilterra. Si, è vero, secondo il fratello aveva pagato 30mila sterline ai trafficanti. E' una colpa? Altrettanto vero è che era una giovane donna che sognava una vita migliore, un futuro libero. In un paese libero, democratico, che le desse una chance, libera delle oppressioni del regime comunista vietnamita.

    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Appello di Democrazia e Legalità a favore del popolo Curdo e contro l’aggressione della Turchia.

    L’Europa, La NATO, l’UE sono inermi ed assistono cinicamente all’attacco della Turchia nei confronti della popolazione Curda che ha concorso con gravi perdite umane alla sconfitta del terrorismo internazionale ordito dall’ISIS. Un autentico ed irresponsabile crimine di guerra quello scatenato dalla Turchia che sta spopolando le regioni della Siria del Nord e che ha già causato tante vittime anche fra i civili. La NATO: 1) che pone le sue basi sui principi della tutela dei diritti fondamentali degli uomini e delle donne. 2) Che dovrebbe intervenire in base al principio volto a salvare le vite umane dal flagello della guerra. 3) Che dovrebbe salvaguardare l’eguaglianza degli uomini e delle donne e delle nazioni. 4) Che dovrebbe creare condizioni in cui la giustizia ed il rispetto degli obblighi derivanti dai trattati internazionali e delle altre fonti del diritto 5) Che dovrebbe promuovere il progresso sociale e la libertà. La stessa NATO oggi vede al suo interno il seme virulento della deflagrazione della coalizione a causa della Turchia, scheggia impazzita, che mina dall’interno l’Alleanza Atlantica e compromette il futuro della pace nel Medio Oriente. Dovrebbe fermare il suo alleato che dal 1952 avrebbe dovuto essere il paese cuscinetto tra l’occidente e il medio oriente. Quello stesso paese che ha difeso l’Alleanza oggi con un’azione scellerata non contro un esercito ma contro una popolazione rompe il patto e si macchia di crimini contro l’umanità.

    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • Ecco a voi le università italiane che collaborano con la turchia di Erdogan

    Sono più di duecento i progetti di collaborazione culturale e scientifica tra le università italiane e gli atenei turchi implementati negli ultimi vent’anni. A fornire l’elenco degli accordi bilaterali e multilaterali, delle convenzioni e memorandum, dei protocolli attuativi sottoscritti, è la banca dati curata congiuntamente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), dal Ministero degli Affari Esteri (MAE) e dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI). Numerosissimi i programmi di natura didattico-formativa, ricerca e mobilità di docenti e studenti ancora operativi nonostante la svolta golpista e autoritaria del governo di Ankara e le crescenti operazioni di guerra contro la popolazione kurda in Turchia e, più recentemente in Siria. Oggi sono 27 le università italiane partner di centri di ricerca accademici del paese mediorientale e ci sono accordi di mutua cooperazione firmati appena qualche mese fa, mentre altri hanno preso il via decadi fa ma vengono rinnovati tacitamente e automaticamente di anno in anno. Le aree d’intervento della ricerca e/o progettuale sono onnicomprensive, anche se è evidente la tendenza a favorire la partnership nei settori tecnico-scientifici e ingegneristici, alcuni dual use con possibili ricadute nel settore militare-industriale. Di seguito forniamo una sistematizzazione delle collaborazioni esistenti tra le università italiane e i partner turchi, evidenziando la tipologia e l’oggetto dell’accordo, la durata prevista, i docenti e i dipartimenti che ne fanno da punto di riferimento, gli eventuali “risultati raggiunti” segnalati dagli atenei.

    Commenta per primo! Leggi tutto...
  • La riduzione del numero dei parlamentari e il potere economico

    Si sostiene che fra la riforma del Governo Renzi sull'abolizione del Senato della Repubblica e la riduzione dei parlamentari approvata ieri era migliore quella di Renzi perché più seria. Ci sono differenze notevoli fra la proposta Renzi e quella del M5S. Renzi non prevedeva l'abolizione del Senato ma la riduzione dei senatori e la loro elezione effettuata da parte dei consigli regionali. La proposta comportava l'abolizione dell'art. 58 della costituzione e quindi l'abolizione del suffragio universale.

    Commenta per primo! Leggi tutto...

Blog

  • Non sono mai stata comunista
    Scritto da

    "Non sono mai stata comunista "dice l'ineffabile Boldrini che,per tale ragione non canta Bandiera rossa . Buono a sapersi. Peccato che non l'abbia detto quando Vendola (leader di Rifondazione comunista )la estrasse dal cilindro facendola nominare in parlamento col porcellum,né quando andò con LeU per farsi nominare col rosatellum ( non trovando posto nelle liste renziane del pd),mentre ora si scinde per andare nel PD con un occhio rivolto a Italia viva di Renzi il cui referendum voto '. Incoerenza?No.

    Commenta per primo!
  • Fermiamo la Turchia. Fermiamo questi assassini.
    Scritto da

    Amministratore di Democrazia e Legalità

    Commenta per primo!
  • Revoca Si/ revoca NO. concessione autostradali ai Benetton
    Scritto da

    Sono sempre stato contrario alla "revoca" delle concessioni autostradali, ritenendo più sensata la "revisione" di tali concessioni, attualmente troppo sbilanciate in favore del privato a discapito dello Stato. Ma dopo quello che sta emergendo dall'indagine della Procura di Genova, con l'ordinanza di custodia cautelare da parte del Gip nei confronti di alcuni tecnici di Autostrade per l'Italia, credo che la revoca alla società dei Benetton sia doverosa! Falsi report sulle condizioni di alcuni viadotti, anche dopo il crollo del Ponte Morandi; attività di bonifica dei computer; installazione di telecamere finalizzate ad impedire l’attivazione delle intercettazioni da parte degli inquirenti e nell’utilizzo di disturbatori di frequenza per ostacolare quelle già in corso; dipendenti indagati, “istruiti” prima degli interrogatori da parte della Guardia di finanza e in un caso convocati in un hotel romano per una sorta di “discorso motivazionale”. In un altro Paese, tipo gli U.S.A., quanto emerso avrebbe provocato uno scandalo di proporzioni planetarie; in Italia non succede nulla. Sì dirà: se ci sono stati reati lo stabilirà la magistratura, certo! Ma vi è anche un piano morale, ed i fatti restano tali, a prescindere dalla questione penale. Questo "nuovo" Governo ha un'occasione storica, a mio avviso, per mettere la società dei Benetton alla porta, vedremo il M5S e soprattutto il Pd se la sapranno cogliere, o si dimostreranno per l'ennesima volta asserviti a certi "potentati".

    Commenta per primo!
  • Mala Tempore currunt
    Scritto da

    Bei tempi gli anni dal 1976 al 1980 quando ancora si respirava e assaporava la differenza tra sinistra e destra. Ad esempio, Il giornale La Repubblica di Scalfari era un vero centro di educazione politica, morale e sociale con notizie di alta scuola giornalistica, anche per questo è stato il mio compagno di vita per decenni.

    Commenta per primo!

Editoriale

  • Cesare Beccaria
    Scritto da

    L'Italia che per quantità di evasione, esportazione di capitali, corruzione, riciclaggio, economia criminale e sommersa è prima in classifica, dovrebbe presentare una proposta scritta alla Commissione Europea pretendendo che venga discussa, chiedere il pronunciamento del Parlamento Europeo e la promozione di un Referendum o una Consultazione popolare Europea. Con un’iniziativa di tale spessore sono assicurati il consenso dei popoli degli altri Paesi e l'attenzione dei rispettivi governi. Nel frattempo in Europa e in Italia i soldi nascosti nei paradisi dovrebbero essere confiscati per consentire agli Stati di incassare le tasse e di comminare sanzioni pesanti accompagnate da sanzioni morali e civili. La soluzione del problema è politica e amministrativa.

    Leggi tutto...

Bacheca

Calendario Eventi

Novembre 2019
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Associazione Democrazia e Legalità

  Via dei Coronari, 61 - Roma

  06 6290138

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazione Democrazia e Legalità
Periodico on-line
Tribunale di Firenze n. 5375

NEWSLETTER