Sabato, 30 Gennaio 2021 19:15

Gli sbagli più gravi

Scritto da Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Fra gli sbagli più gravi che un prigioniero potesse commettere c'era senz'altro quello di guardare (osservare) i maltrattamenti inflitti a un altro prigioniero. In questo le SS sembravano totalmente irragionevoli; ma in realtà non era affatto così. Per esempio se un SS uccideva un detenuto e altri prigionieri osavano far mostra di aver visto quello che era accaduto sotto i loro occhi, istantaneamente essi avrebbero subito la stessa sorte. 

Ma solo pochi secondi dopo la stessa SS poteva attirare l'attenzione dei prigionieri su quello che li aspettava se avessero osato disobbedire, indicando a titolo di avvertimento la persona uccisa. Non  c'era alcuna contraddizione in tutto questo ; era semplicemente un'impressionante lezione che voleva dire: voi potete notare soltanto quello che noi vogliamo farvi notare; ma se oserete guardare di vostra iniziativa, non farete che attirarvi la morte. Il punto in questione era sempre lo stesso: il prigioniero non doveva avere una volontà propria. [Il Cuore Vigile di Bruno Bettelheim - adelphi pag. 177/178]

Letto 109 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Bacheca

Calendario Eventi

Dicembre 2021
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Associazione Democrazia e Legalità

  Via dei Coronari, 61 - Roma

  06 6290138

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazione Democrazia e Legalità
Periodico on-line
Tribunale di Firenze n. 5375

NEWSLETTER