• Riprendiamo il nostro percorso

      A distanza di quasi un anno, dopo aver subito diversi hackeraggi, abbiamo recuperato tutti i nostri articoli ed archivi, cambiato Host ed eccoci qui a riprendere il cammino. I vecchi articoli saranno pubblicati man mano con le vecchie date attraverso un’azione di recupero che comporterà un grande lavoro.

    Il nostro Giornale on line, omonimo di Democrazia e Legalità, associazione voluta da Elio Veltri nel lontano 1997, riprende le sue pubblicazioni iniziate nel 2001, con l'apporto di Amelia Beltramini, (Provincia Pavese, Panorama, Il Mondo, Focus, docente di giornalismo medico scientifico) in qualità di direttore responsabile. Ad Amelia Beltramini diamo il benvenuto augurandole buon lavoro. Siamo convinti che la sua firma darà lustro al nostro giornale on line in coerenza con il pensiero liberale per l’affermazione della democrazia, la diffusione delle idee di libertà, l’antifascismo su cui si basa la nostra Costituzione, la diffusione del pensiero antimafia e anticorruzione mali antichi della nostra martoriata penisola. Alla Beltramini va il nostro ringraziamento per aver accettato.

    Luigi Villani

Sabato, 18 Maggio 2019 16:51

Mala Tempore currunt In evidenza

Scritto da Antonio Panaccione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Bei tempi gli anni dal 1976 al 1980 quando ancora si respirava e assaporava la differenza tra sinistra e destra. Ad esempio, Il giornale La Repubblica di Scalfari era un vero centro di educazione politica, morale e sociale con notizie di alta scuola giornalistica, anche per questo è stato il mio compagno di vita per decenni.

Negli ultimi anni invece è diventato sbiadito, anzi una brutta copia del Corriere della Sera. Un giornale senza né capo né coda, brutto come gli altri e quindi l ho comprato solo 3 giorni a settimana, ma non riuscivo più a leggerlo tutto. Sarà che sono rimasto uno dei pochi colti proletari uomini di Sinistra, non radical chic, ma stanco delle ipocrisie odierne in cui si nega la verità storica, che tra destra e sinistra c è un abisso. Oggi, 17 maggio 2019, nuovo cambio di direzione alla Repubblica, ma ahimè sempre in.peggio. in un solo giorno ho notato che la pubblicità è l asse portante del giornale, più che raddoppiata, e le notizie sono sole occasionali.., relegate in spazi minori, angusti e introvabili, mah.... Basta, non lo compro più e così chiuderò anche questo capitolo della mia vita, tanto non so neanche se potrò più votare perché pur essendo profondamente internazionalista, di sinistra ed europeista, nessuno può rappresentare queste mie idee nel mondo in disgregazione, perché manca un vero gruppo politico, serio e democratico che si riconosca, come nel 1860, alle idee progressiste di Mazzini, Garibaldi e perché no: Carlo Marx . Un vero schifo che si aggiunge al rialzare della testa dei nazisti, della mafia che controlla tutto e della Lega che è diventata come la ndrangheta...., comprando e vendendo incarichi, seppur in debito di 49 milioni di euro. Basta, voglio scendere da queste pazzie disumane e mentre il pianeta, la natura si ribella nessuno lo ascolta veramente.... mala tempora currunt...

Antonio Panaccione

Letto 156 volte Ultima modifica il Lunedì, 20 Maggio 2019 16:13
Devi effettuare il login per inviare commenti

Bacheca

Calendario Eventi

Settembre 2019
L M M G V S D
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30

Associazione Democrazia e Legalità

  Via dei Coronari, 61 - Roma

  06 6290138

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Associazione Democrazia e Legalità
Periodico on-line
Tribunale di Firenze n. 5375

NEWSLETTER